Top
Piazza dell'orologio - Praga

Avete un weekend lungo e volete fare qualcosa di davvero bello? Praga è una capitale europea che può fare al caso vostro. Noi ci siamo andati con il ponte dei Santi, dal 29 ottobre al 2 novembre. 3 giorni interi sono sufficienti per vedere i luoghi principali di Praga, se avete la possibilità di fermarvi qualche giorno in più potete fare anche qualche gita fuori porta.

Aeroporto

Arrivati all’aeroporto abbiamo preso il bus 119 che, in meno di 20 minuti, ci ha lasciato davanti all’entrata della metro A (fermata Nadrazi Veleslavìn – linea verde) e con lo stesso biglietto siamo scesi alla fermata di Mustek, una delle fermate principali tra i due quartieri della città nuova e vecchia. Il biglietto si può fare non appena usciti dall’aeroporto, costa 40 corone (alla macchinetta dei biglietti si può pagare con la carta) ed è valido per 90 minuti sia per il bus sia per la metro.

Arrivati all’hotel, Unitas Residence Hotel, alla reception, ci hanno consigliato un ristorante dove mangiare: Restaurace Stoleti (Karolìny Svetlé 320/21 – Praha 1 – Stare Mesto). Scegliamo di fidarci e non rimaniamo affatto delusi! Con il senno di poi è tra tutti quelli provati nella vacanza il ristorante che mantiene la tradizione ma non turistico come altri. Non andiamo a dormire prima di aver assaggiato la birra di Praga: andiamo al beer museum che diversamente dal nome non è un museo, piuttosto un pub lungo fiume dove c’è la possibilità di fare una degustazione di tutte le birre che hanno alla spina… sono davvero tante, alcune davvero particolari! L’avete mai assaggiata la birra alla ciliegia?

Giorno 1 

Castello di Praga (il più grande al mondo!)

Passando per il ponte Carlo, sopra il fiume Moldava, e fermandoci a fare un po’ di foto arriviamo al castello di Praga. Soffermatevi a osservare le statue lungo il ponte, solo una è di bronzo, quella di San Giovanni Nepomuceno.

Secondo la leggenda il re Venceslao IV punì il sacerdote tagliandogli la lingua e uccidendolo: fu colpevole di essersi rifiutato di rivelare che cosa gli avesse confidato la regina durante la confessione. La statua risiede lì dove il corpo è stato gettato. Il basso rilievo che rappresenta il cane viene accarezzato da molti e si pensa possa donare fortuna e fedeltà a colui che lo tocca. E’ possibile che vi rifaccia tornare un girono a Praga, chissà.

Dal nostro hotel sono circa 20 minuti a piedi ma volendo c’è il tram 22 (scendere alla fermata Pražský Hrad: l’ingresso è a 5 minuti a piedi) oppure la metro (fermata Malostranskà Hradcanske). Devi sapere che l’entrata al castello di Praga è gratuito, si può visitare la cerchia delle mura, i suoi giardini ed entrare nella cattedrale di San Vito, solo la parte in fondo alla basilica è limitata a chi ha comprato il biglietto. Ricorda anche che a ogni ora, nella prima parte del castello, avviene il cambia della guardia; alle ore 12 in punto lo spettacolo sarà accompagnato da fanfare, trombe e tamburi.

All’interno del castello ci sono dei siti accessibili solo a pagamento, scegliete quello più opportuno secondo le vostre esigenze di tempo e acculturamento:

  • Circuito A – Cattedrale di San Vito, l’Antico Palazzo Reale, la mostra “La storia del Castello di Praga”, la Basilica di San Giorgio, il Vicolo d’oro con la Torre di Daliborka, la Torre delle Polveri, il Palazzo Rosenberg.
  • Circuito B – Cattedrale di San Vito, Antico Palazzo Reale, Basilica di San Giorgio e Vicolo d’Oro con la Torre Daliborka.

Noi ci imbattiamo casualmente in Pier Paolo, una guida italiana certificata che troverete come l’ombrello italiano su Instagram. Con 25 euro a persona, incluso il biglietto, abbiamo potuto effettuare il circuito B con spiegazione.

Città nuova
  • Muro di John Lennon à Ai piedi del castello si trova il quartiere di Mala Strana “piccolo quartiere”. Qui si trova il Muro di John Lennon chiamato così non per celebrare il cantante ma per un simbolo di libertà pace, nato come manifestazione contro il regime comunista.
  • Giardino Petrini à Continuando per il quartiere a sud trovate il polmone verde della città di Praga. Il giardino può essere percorso a piedi oppure, per arrivare più velocemente in cima alla collina, è possibile prendere una funicolare (60 corone). Consigliatissimo salire sulla “Torre Eiffel” in miniatura, la torre panoramica con bellissima vista di tutta Praga (150 corone). Non fare l’errore di prendere un biglietto combinato per la casa degli specchi, davvero piccola e niente di speciale.

Scendendo dalla collina a piedi, a metà c’è un bel baretto dove puoi prendere un aperitivo al tramonto con vista fiume e città di Praga, alla stessa altezza c’è la prima fermata della funicolare. 

Giorno 2

Tour gratuito della città vecchia in italiano

Alle 10.30 inizia il nostro tour, punto di incontro Teatri degli Stati. Se avete la possibilità consiglio anche di farlo proprio il primo giorno che arrivate a Praga, è stata una piacevolissima introduzione alla città vecchia di Praga e ai monumenti principali. Julia, la nostra guida, ci ha portato nella vecchia piazza per osservare il bellissimo orologio astronomico. Da lì siamo partiti per il quartiere vecchio di Praga fino al termine del nostro tour davanti al cimitero Ebraico.  Troverete la possibilità di prenotare il tour su diverse piattaforme ma potete contattarli direttamente da qui: https://toursgratispraga.com/it/

Non abbiamo ancora mangiato lo stinco e alcune recensioni ci portano a scegliere U Parlamentu, Valentinská 52, 110 00 Staré Město.

Alle 15 attendiamo insieme a tantissima altra gente il rintocco dell’orologio e ammiriamo i perfetti incastri di questo complicatissimo meccanismo. Per capirne di più approfondisci con questo interessante video.

Per questo pomeriggio vi posso consigliare di approfondire il quartiere ebraico dove ci ha lasciato Julia, con un unico biglietto potrete visitare uno dei più antichi musei ebraici, le sinagoghe e il vecchio cimitero ebraico.

Molto turistico, ma incuriositi, siamo entrati anche nel Museo del sesso, vicinissimo alla piazza vecchia dell’orologio astronomico. Se sei stato ad Amsterdam te lo ricorderà molto, carino se ti devi riparare un’oretta dalla pioggia.

Cafè Louvre

In una delle vie principali che divide la vecchia città da quella nuova, Narodni, puoi trovare il Cafè Louvre, (Národní 22, 110 00 Nové Město). Tappa fondamentale per una merenda e per una pausa dal continuo camminare. Noi ci siamo premiati con una sacher! Volendo puoi anche andarci per un’ottima colazione o spuntino.

Redita Jazz Club

Sapevate che Praga è famosa per i numerosi Club e locali dove ascoltare il jazz? Esistono diversi eventi a riguardo. Non abbiamo potuto far a meno di andare al Redita Jazz Club dove, con 750 corone per due persone, abbiamo assistito al “Best of Vintage Jazz & Blues: Louis Armostrong, Bessie Smith, Billie Holiday”. Lo spettacolo inizia relativamente presto, 19.30 (si percepiscono i tempi anticipati del nord Europa, anche i locali chiudono presto alla sera) ma merita se il genere piace. Nel mentre puoi consumare una buona e immancabile birra. E’ esattamente sotto al Cafe Louvre non puoi sbagliarti!

Sicuramente se cerchi meglio puoi imbatterti in altri localini senza dover prenotare, tra cui per esempio il jazzrepublic (Jilska 1° – Praha 1 – Stare Mesto). Avessi avuto una serata in più sarei andata lì, l’entrata generalmente è gratuita, paghi quello che consumi (consigliabile la prenotazione del tavolo).

Giorno 3

Piove e non abbiamo ancora visto bene la città nuova. Dopo aver vagliato diverse opzioni scegliamo di andare a piazza San Venceslao ed entrare nel Museo nazionale (Narodni Muzeum). Il Museo è molto grande e volendo ci puoi passare anche una giornata intera. E’ sicuramente famoso per la sua enorme collezione di minerali e la parte di storia naturale. Non dimenticatevi di salire all’ultimo piano, accedendo alla cupola avrete un’altra bella visuale della città.

Musei

In realtà a Praga ci sono tantissimi luoghi al chiuso dove passare qualche ora in caso di pioggia (o non):

  • Museo di Kafka – Cihelná 635, 118 00 Malá Strana
  • Museo di Mucha – Panská 7, 110 00 Nové Město
  • Museo del Sesso – Melantrichova 476 /18, 110 00 Staré Město
  • Museo del Lego – Národní 362/31, 110 00 Staré Město
  • Museo dei bulloni
  • Museo della birra – Husova 241/7, 110 00 Staré Město
  • Museo delle illusioni – Melantrichova 536/2, 110 00 Staré Město
  • Museo delle torture

Se invece vuoi svagarti e fare shopping potete perdervi nel Palladium, un centro commerciale di 3 piani.

Dal museo ci perdiamo nelle diverse vie del quartiere della città nuova fino ad arrivare alla famosa “casa danzante”.

Minigolf
Pioggia e minigolf

Pioggia e freddo non ci lasciano, scegliamo di andare al MINIGOLF al chiuso. Merita per passare due orette ed è super particolare: è al “buio” con palline, matite, buche fosforescenti (puoi anche truccarti con pitture per entrare nel vero mood competitivo!): qui tutti i prezzi www.praguegolfandgames.com

Ceniamo a Mlejnice. L’attesa merita la scelta come avevamo letto da diversi commenti. Come non finire con il gulasch? Consigliatissimo ed è servito in una pagnotta scavata.

Gulasch al Mlejnice

Il nostro weekend di 3 giorni a Praga, toccata e fuga termina qui.

Sperando di essere sempre d’aiuto, come voi a me, vi auguro BUON VIAGGIO!

Potrebbe interessarti: 3 giorni a Budapest!

post a comment