Top
  >  Trekking   >  Cima del Tor da San Giacomo per il Lago del Vej del Bouc – Valle Gesso
Cima del Tor

Finalmente iscritta al CAI partecipo alla prima gita sociale! Si cammina verso la Cima del Tor (2400 mt) partendo da San Giacomo di Entracque per il Lago del Vej del Bouc nella Valle Gesso (CN). Camminata escursionistica semplice fino al lago (2064 mt), più impegnativa l’ultimo tratto fino alla Cima. 

PARTENZA: san giacomo di entracque (cn)
ARRIVO: cima del tor (2400 mt)
DISLIVELLO: 1200 mt
TEMPO DI PERCORRENZA:  3H30′ – 4h
Segnavia/sentiero: m14-m14b
DIFFICOLTÀ: E
Avvicinamento

Una volta giunti a Borgo San Dalmazzo seguire le indicazioni per Valle Gesso. Inserisci su google maps questo punto per farti portare direttamente al parcheggio dove potrai iniziare la camminata. Vicino c’è il Campeggio del Faggio, poco più avanti Rifugio San Giacomo e la Baita del Monte Gelas per quelli del pranzo al sacco dell’ultimo momento (controlla gli orari di apertura). 

Percorso

Appena vicino al parcheggio, supera il ponte e segui le indicazioni “Lago del Val del Bouc – 3 ore“. La camminata fino al lago è una dolce salita poco impegnativa. Si inizia con un tratto in piano nel “Pra del Rasur“, come dice il nome un prato. Arrivati al fondo della valla seguire le indicazioni per il lago dove inizia una salita dolce con tornanti che ti portano al lago. Qui c’è abbastanza spazio per sdraiarsi, prendere e il sole e perchè no…fare un bagno!

Guardando il lago il sentiero per la Cima del Tor rimane sulla destra, attraversa il fiume che sfocia dal lago e aguzza la vista. Da qui il sentiero si fa traccia, passa un manto erboso fino ad arrivare a una traccia più rocciosa. Ti accorgerai che per alcuni tratti inventerai il sentiero fino a raggiungere dei tratti più segnati. La salita diventa più impegnativa fino a raggiungere il sentiero originario, costruito in antichità dalla famiglia reale per la caccia ai daini. Se sei fortunato ne vedrai di diversi! Il sentiero per alcuni tratti è ceduto ma è ben visibile l’opera dell’uomo. Segui i tornanti fino ad avvistare la croce posta sulla cima. Da lassù avrai una bellissima vista sulla Valle Gesso e sul lago. In lontananza il Rifugio Pagarì (prossima meta da fare assolutamente) e il Monte Gelas. 

Ritorno

La discesa segue il percorso di risalita, in circa 40 minuti sarai al lago. Da lì altre circa 2 ore per scendere.

Ti piace camminare?

Potrebbe interessarti questa pagina dove troverai altri trekking in Piemonte non solo: 

CLICCA QUI!

post a comment