Top
  >  Drinks and food   >  La mia esperienza culinaria a Lanzarote

Se avete letto 4 giorni a Lanzarote non potete perdervi in dettaglio i piatti assaggiati in questa bellissima isola. Non sono solita a fare degli articoli sul cibo ma per questa vacanza devo ringraziare le mie amiche per il reportage al cibo. Solo in questo modo ora riesco a ricondividerlo e a consigliarvi questi 4 posti dove mangiare a Lanzarote.

Non so se siamo state particolarmente fortunate o abbiamo letto i post giusti e ascoltato i consigli validi, ma mi sento di dire che non abbiamo mai mangiato male. 

Taberna de Nino – Puerto del Carmen

Ristorante di cucina tipica spagnolo. Lo consiglio esclusivamente per un giro di tapas, i secondi di pesce non ci hanno entusiasmato. 
Se sei stato in Spagna certamente sai cosa sono le tapas. Se non ne sei a conoscenza le tapas sono piatti consumati specialmente in accompagnamento all’aperitivo o come antipasti. Le tapas de nino sono dei veri propri piatti, veramente abbondanti. Con 2 tapas condivise, 4 primi e 2 bottiglie di vino, abbiamo speso 23 euro a testa.

BAR STRAVA – ARRECIFE

Localino intimo e un po’ nascosto. Ti consiglio di prenotare perchè i posti sono limitati, specialmente all’interno. Abbiamo preso come antipasti i nachos più buoni che io abbia mai mangiato, caldi con guacamole, pomodorini e formaggio filanti e un tagliere di formaggi della zona. Come primi delle tartare di pesce, tonno e vongole (davvero particolare, fresca ai profumi di menta e limone) e delle polpette in brasato di un loro vino. Come abbiamo visto in tantissimi ristoranti, nel menù , come proposte, ci sono molti piatti “fusion”, qui abbiamo preso una pokè di noodle. Buona e molto abbondante. Rapporto qualità prezzo ottimo. Con due antipasti e 4 primi e una bottiglia di vino abbiamo speso 24 euro a testa.

Izaro Taberna – Playa Blanca

Questo localino moderno si affaccia sul Puerto Rubicon, da Playa Blanca una bellissima camminata lungomare di pochi minuti ti porta in questo piccolo porto pieno di ristorantini e baretti. Izaro Taberna è stato scoperto per caso, su thefork. Come ti dicevo precedentemente, è uno di quei locali dove il menù offre una cucina “fusion”. Troverete quindi piatti tipici spagnoli insieme al pollo teryaki o pollo tandoori. La presentazione dei piatti è molto curata e sembrano offrire degli ottimi cocktail (abbiamo preferito accompagnare la cena con del buon vino ispanico). A fine cena mi ho ordinato il famoso Barraquito; che dire, me ne sono innamorata! Sinceramente non amo il caffè ma complice è lo strato di latte condensato e il liquore che rendono l’amaro del caffè amabilissimo. 25 euro a testa con 1 antipasto condiviso, 4 primi e una bottiglia di vino.

COENTRO – PUERTO CALERO

A  10 minuti da Puerto del Carmen, troverai Puerto Calero, un piccolo nuovo porto prettamente turistico, per lo più ricco di ristoranti serali. Coentro è stata una esperienza papillare. Puoi ordinare alla carta o scegliere il menù degustazione (42 euro escluso il bere). Ecco ti consiglio di scegliere la seconda opzione in modo che potrai degustare delle piccole chicche. Lo chef è di origine brasiliana e gli accostamenti nei piatti non sono così scontati. E’ la cena che è costata di più, 58 euro, ma ce la siamo regalata. 

EL CHIRINGUITO – FAMARA

Ed ecco che qui puoi toglierti la voglia di pesce a un prezzo competitivissimo. Immancabile la grigliata di pesce, ne abbiamo presa 1 divisa in 4 ed era enorme! Non potevamo andar via senza aver preso la Paella, 40 minuti di attesa, sono valsi la pena; c’è sia mista sia solo pesce.  Vi lascio alle foto perchè sicuramente possono parlare più di me. Unica pecca dolente: se non sei amante dell’aglio potresti trovare i piatti un po’ troppo difficili da digerire. Il tutto a 25 euro a testa.

Un ultimo consiglio che ho imparato da questa vacanza: se ti piace un posto, chiama e prenotalo

Alla fine basta un “Can I book a table for this evening?”

post a comment