Top
  >  Mountain   >  Alpinism   >  Punta Giordani (4046 mt) via Cresta del Soldato

La Cresta del Soldato per Punta Giordani è una via mista. Dopo qualche prima esperienza alpinistica abbiamo deciso di provare ad approcciarci a questo tipo di salita per aumentare il nostro bagaglio esperienziale in alta quota. 

La Cresta del Soldato si trova sul massiccio del Monte Rosa e Punta Giordani, la vetta che ti permette di raggiungere, è la vetta più bassa di tutto il massiccio con i suoi 4046 mt. 

Ovviamente essendo per noi tutto nuovo  siamo stati accompagnati da una guida…e che guida!!!

Curiostà
I primi a salire sulla cresta furono Giovanni e Giuseppe Gugliermina con Giuseppe Farinetti, 13 Settembre 1872. Il nome della cresta viene attribuito a William Martin Conway, che la visitò nel 1884 accompagnato da un soldato italiano, guardia di confine nell’anno del colera.

Avvicinamento

Per accedere al Monte Rosa puoi arrivare da due valli, entrambe collegate con impianti di risalita a Punta Indren (3275 mt):

  • Valle del Lys: all’uscita dell’autostrada di Pont Saint Martin seguire le indicazioni per la valle del Lys (strada regionale numero 44)raggiungendo Gressoney la Trinitè località Staffal. Qui l’impianto vi porta prima a Gabiet, da Gabiet a Passo dei Salati e infine a Punta Indren.
  • Alagna Valsesia:  uscire al casello di Romagnano Sesia – Ghemme sulla A26 (Voltri – Sempione). Dall’uscita seguire la strada stradale 299 direzione Valsesia e Alagna Valsesia. Qui l’impianto vi porta prima a Pianalunga, da Pianalunga a Passo dei Salati e infine a Punta Indren.
Ecco qui il sito dove puoi controllare tutti gli orari degli impianti, nel dettaglio quelli di Alagna Valsesia e quelli di Staffal

La mia esperienza

Dopo un po’ di titubanza dei giorni prima sul meteo finalmente la nostra guida ci dà la conferma che la salita si può fare (la montagna è anche questo: saper rinunciare). Per qualche vicissitudine abbiamo avuto la fortuna di incontrare una bellissima persona, la nostra guida Ioris Turini, guida alpina di Gressoney 

Incontro 7.20 a Staffal dove parcheggiamo l’auto; qui c’è un grande parcheggio a pagamento, costo dell’intera giornata 5 euro. Una piccola colazione, facciamo i biglietti andata e ritorno per Punta Indren in giornata (40 euro a persona) e saliamo. Con noi ci sono già diversi alpinisti pronti a raggiungere le loro mete prefissate. 

Percorso

Da Punta Indren seguiamo il sentiero che, in direzione est, porta alla vecchia stazione di risalita, abbandonata per far posto alla nuova che collega le due valli. Da qui ci avviciniamo al ghiacciaio del Bors fino a raggiungere la base della Cresta del soldato. Qui la nostra guida ci spiega che non c’è un vero e proprio passaggio obbligato. Sul filo di cresta si trovano passaggi un poco più impegnativi. 

A due terzi della salita si trova la vera difficoltà, una placca  con un passaggio di IV (attrezzata di chiodi sul posto). Si inizia a sentire tutta la quota. un leggero mal di testa e il fiato molto affaticato.

Raggiungiamo la vetta di Punta Giordani (4046 mt) alle 12.00 dove ci attende una piccola statuetta di una madonnina. Da qui ci godiamo la vista, davanti a noi Piramide Vincent. Volendo potremmo salire, ci separano solo 200 metri di dislivello ma ci sentiamo soddisfatti e decidiamo di discendere lungo la via normale del ghiacciaio Indren.

Al bar della stazione del Passo dei Salati ci regaliamo una birra e un panino, felici torniamo a casa! 

Grazie a Ioris, guida dai preziosi consigli e insegnamenti.

Punta Giordani
Salendo per la Cresta del Soldato
Vista su Ghiacciaio Indren
Link utili

Se sei interessato a un’esperienza del genere ecco qualche link che potrebbe fare a caso tuo:

SEI ALLA TUA PRIMISSIMA ESPERIENZA MA VORRESTI APPROCIARTI ALL’ALTA QUOTA? LEGGI QUI IL MIO ARTICOLO:

I MIEI PRIMI 4000…A CAPANNA MARGHERITA

post a comment