Top
  >  Trekking   >  Salita al Monte Carmo – Rifugio Pian delle Bosse

Il Monte Carmo è alto 1389 m e fa parte delle Alpi Liguri. La salita al Monte Carmo può essere fatta da diverse località, quella che ti descriverò è con Partenza Località Verzi, Loano (provincia di Savona). 

La camminata è perfetta per una giornata primaverile. Andando avanti con la stagione estiva o parti presto o rischi di soffrire molto il caldo, la salita in cresta è tutta esposta. Ricordati di portare con te dell’acqua!

Prima o dopo la salita al Monte Carmo, è immancabile la tappa al Rifugio Pian delle Bosse, perfetto per un pranzo dopo la discesa o una merenda pomeridiana (è preferibile telefonare per prenotare il pranzo, tutti i contatti sul sito). Ho mangiato davvero bene e ho trovato sempre molta gentilezza. 

Se non sei un grande camminatore puoi puntare direttamente al rifugio che è facilmente raggiungibile dal parcheggio Castagnabianca in 30-40 minuti. Perfetto quindi anche per famiglie con bambini ai primi passi sui sentieri. Dal rifugio si ha una bellissima vista aperta sul mare di Loano e un prato perfetto dove sdraiarsi, prendere il sole o giocare. 

Ormai è diventato un rito, ogni anno inizio stagione si sale per sgranchire le gambe e mangiarci un buonissimo piatto di tagliatelle!

 

Partenza e Arrivo: 
Loano (SV) Fraz.Verzi
Dislivello: 820 m
Tempo di percorrenza: salita: 2h,30′ – Anello completo: 4h,30′
Segnavia: 2 quadrati rossi- triangolo rosso
Difficoltà: E/EE per la cresta

Avvicinamento

Usciti dall’autostrada di La Spezia ci siamo diretti verso Biassa, preparati a molte curve impervie. Abbiamo lasciato la macchina in uno spiazzo dedicato, clicca qui per il punto esatto. 

Percorso

Ci sono diversi percorsi per raggiungere la vetta del Monte Carmo. Di seguito riporterò quella che ho fatto io passando per il rifugio Pian delle Bosse.  Da questo bivio continuare a destra proseguendo quindi nel bosco fino a Castagnabianca (dove arriva la strada da Verzi, ampio parcheggio, paline). Noi abbiamo scelto di parcheggiare la macchina nel parcheggio sterrato a Castagnabianca, il tratto finale non è asfaltato ma raggiungibile se non hai una macchina molto bassa. A seconda del tuo passo in circa 30-40 minuti si raggiunge il rifugio Pian delle Bosse (mt. 841).
Superato il rifugio si segue il segnavia “due quadrati rossi” che dopo il rifugio piega a sinistra e sale portandosi sulla cresta sud-est del monte Carmo. Il cartello segna circa 1 ora e mezza con dislivello di circa 500 metri dal rifugio. Si percorre il crestone (sempre segnalato CAI bianco-rosso) con bel percorso molto panoramico  con tratti di roccette elementari, comunque evitabili stando sul lato sinistra (Sud-Ovest). Dopo essere giunti ai resti di una vecchia teleferica (anticima) da dove è visibile la grande croce di vetta, si scende sull’ampia sella erbosa sottostante, dove si trovano dei cartelli che vanno seguiti poi al ritorno. Un’ultima rampa su declivi prativi conduce alla grande croce sommitale, da dove si può ammirare un panorama magnifico che nella giornate più limpide passa dalla Corsica a sud e a tutto l’arco alpino a nord.

Ritorno

Per il ritorno si ritorna alla sella erbosa dove si trovano  le indicazioni per il Giogo di Giustenice (verso sinistra dando le spalle alla vetta). Dal Giogo di Giustenice si prosegue per Pian delle Bosse. Arrivati alla neviera (bacheca) si può continuare sia a dx che a sinistra, proseguendo a sinistra con segnavia bianco-rosso si passa dal Bric Pratello 950 metri per poi giungere sempre al Rifugio Pian delle Bosse. Dal rifugio si scende al parcheggio Castagnabianca seguendo il percorso di salita.

post a comment